ItalianoEnglish

Feb 22

L’Ente Nazionale per il Turismo Thailandese alla BMT di Napoli

Con un tren sempre in crescita: Obiettivo 300.000 arrivi nel 2018

L’Ente Nazionale per il Turismo Thailandese rinnova la sua partecipazione alla BMT di Napoli. La Thailandia accoglierà i visitatori della Fiera nello spazio condiviso con Thai Airways nel padiglione 15 stand 5044/5045.

La Thailandia ha chiuso il 2016 con 262.000 arrivi dal mercato italiano e un +7,9% sul 2015, segnando l’ottavo anno di crescita consecutivo”, ha spiegato Sandro Botticelli, Marketing Manager TAT. “Per il 2017, considerando che le congiunture economiche purtroppo continuano a non essere delle migliori, prevediamo una crescita leggermente minore, del 5% circa, per un numero totale di arrivi vicino ai 280.000 con l’obiettivo principale di raggiungere il traguardo dei 300.000 per il 2018”. 

Nei progetti dell’Ente, i prossimi mesi saranno dedicati alla promozione. In primo luogo della destinazione Sukhothai, antica capitale della Thailandia dal 1238 al 1438 ed oggi sito Unesco più importante che la Thailandia possa offrire ai propri visitatori; poi al lancio del nuovo prodotto CBT, comunity based tourism, il turismo dei villaggi rurali, una nuova esperienza introdotta da alcuni tour operator nelle proprie brochure proprio in questo anno. Si tratta di una nuova forma di scoperta basata sul contatto diretto con le comunità locali, ancora non largamente diffusa nel mercato italiano, su cui l’Ente ha deciso di puntare una parte della propria strategia, aumentando così le possibilità per i viaggiatori di poter visitare, mangiare ed eventualmente anche dormire con gli stessi abitanti dei villaggi (non per ultimo anche partecipare alle attività giornaliere). Testimonial diretto dell’esperienza di community based tourism è la conduttrice del Kilimangiaro Camila Raznovich che è anche la protagonista della copertina del numero in corso della nostra rivista “Taste of Thailand”.