ItalianoEnglish

Blog
Mar 04

Toscana Promozione Turistica: “Bmt importante per aprirsi al Centro Sud”

Lo dichiara alla Dire il direttore Francesco Tapinassi in vista della partecipazione alla 25esime Borsa Mediterranea del Turismo in programma a Napoli

NAPOLI – “BMT per noi è una fiera importante perché apre attenzione maggiore rispetto al Centro Sud che tradizionalmente, come Agenzia, seguivamo un po’ meno rispetto ai mercati nazionali. È una decisione anche un po’ di cambiamento di pubblico, è una decisione che deriva anche dalla maggior attenzione che in questi ultimi due anni abbiamo rivolto al mercato italiano rispetto agli anni passati. Riteniamo che anche per il 2022, per una serie di situazioni, verrà sollecitata una grossa fetta del mercato italiano a restare in Italia per le vacanze”. Così alla Dire Francesco Tapinassi, direttore di Toscana Promozione Turistica, in vista della partecipazione alla 25esime Borsa Mediterranea del Turismo in programma a Napoli dal 18 al 20 marzo, organizzata da Progecta.

“A noi – evidenzia – interessa molto raccontare soprattutto il cambiamento profondo del modello organizzativo, a noi piace raccontare di una Toscana che, più che essere bella, è brava nell’accogliere i nostri ospiti. Stiamo facendo un grande lavoro di organizzazione. È evidente – ammette – che per un mercato come quello del Centro Sud ci sono interi settori della nostra economia che sono un po’ meno interessanti, ma altri invece lo sono molto di più come il tema della vacanza attiva, della campagna, dei nostri paesaggi e delle nostre città d’arte che saranno i temi su cui andremo a rafforzare la nostra comunicazione”.

Tapinassi spiega come la Toscana stia “lavorando sul turismo enogastronomico – per il quale avevamo ipotizzato anche un accordo con la Regione Campania, annunciato a settembre al museo di Pietrarsa – che è un grande attrattore per tutta l’Italia e anche per la nostra regione dove ci stiamo organizzando con già più di 1.500 imprese che aderiscono a questo progetto, con un taglio sempre molto attento ai bisogni dei nostri viaggiatori”.

Fonte: dire.it